Cerca
  • carlonirita

Fatturazione elettronica obbligatoria

il Consiglio della UE ha deliberato l’adozione della proposta della Commissione Ue (su richiesta dal Governo italiano), circa la proroga per il triennio 2022-2024 della misura di deroga agli articoli 218 e 232 della direttiva 2006/112/Ce, che autorizza l’Italia:

  • ad adottare il sistema di fatturazione elettronica obbligatoria

  • con estensione dell’obbligo ai soggetti che si avvalgono della "franchigia per le piccole imprese" (di cui all'art. 282, Dir. 2006/112/CE), tra cui rientrano i contribuenti in regime "forfettario" e "del minimi" (v. RF-fl 226/2021).

L'obbligo dovrebbe essere introdotto dalla prossima Legge di bilancio 2022 (o dal "DL Milleproroghe"). In ogni caso, considerate le tutele previste dallo Statuto del contribuente, andrà concesso un congruo lasso di tempo a favore di contribuenti minimi e

forfettari per adeguarsi al nuovo obbligo (è probabile si concesso un lasso di tempo più ampio rispetto ai 60 giorni di legge).

Da tale momento, l’estensione ai soggetti di minime dimensioni consentirà all’Agenzia di controllare, in tempo reale, l’andamento del fatturato della quasi totalità dei soggetti passivi Iva.

Rimangono comunque confermati gli attuali casi di esonero:

  • operatori sanitari obbligati all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria (TS)

  • operatori economici non residenti o non stabiliti in Italia

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti